sabato 31 maggio 2014

Impressioni di Maggio

Che dire... Maggio è stato il mese delle idee e dei progetti che hanno preso forma facendomi provare la sensazione di seguire la strada giusta (era ora direi!), delle prime gite fuori città e del cambio di stagione.
Ma ancora di più è stato il mese dei pensieri felici e dello scatto facile.
I colori, i profumi gli sguardi e l'atmosfera eterea e sognatrice di questa Primavera un pò ritardataria mi hanno totalmente conquistata e per quanto possibile ho cercato di non farmeli sfuggire immortalandoli nei miei scatti... naturalmente imperfetti come moi!















































martedì 27 maggio 2014

Sapore di...fragole!

Questo è il mese delle fragole.
Dolci e succose che al solo pensarci mi viene l'acquolina in bocca per quanto mi piacciono e dal bel colore rosso intenso che mi fa venire voglia di estate.
"Fragole, fragole, fragole a volontà!"
E' proprio lo slogan della mia golosità. Ne mangerei a quintali e in qualunque modo mi vengano proposte: al naturale senza zucchero, fatte a macedonia con la spremuta di arance e perfino con la panna, nonostante non ami eccessivamente le cose dolci!
Da qualche anno poi ho sperimentato una ricetta particolare che devo riconoscere è diventata uno dei miei cavalli di battaglia in cucina e che mi piace preparare per la grande gioia di mio marito che ne è ghiottissimo: il risotto alle fragole.
La ricetta è semplicissima e non richiede molto tempo né una preparazione elaborata.
Ora vi spiego come si fa.

Ingredienti per 4 persone:
  • 4 cestini di fragoloni
  • un cipollotto;
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale  q.b.
  • mezzo cucchiaio di zucchero
  • vino bianco
  • 300 gr. di riso
  • brodo vegetale
In un pentolino fate riscaldare l'olio e aggiungere il cipollotto tagliato a dadini piccolissimi. Quando sarà dorato, aggiungere le fragole che nel frattempo avrete tagliato a pezzetti e aiutandovi con un cucchiaio di legno giratele per farle cuocere bene. Aggiungere mezzo cucchiaio di zucchero e il sale a vostro piacere.
Infine aggiungete il vino bianco e fatelo evaporare per un paio di minuti.
A fine cottura vi ritroverete una "salsa" rosso fragola che metterete da parte.
Preparate a parte il risotto in una padella antiaderente seguendo il procedimento che vi avevo descritto QUI e dieci minuti prima che si completi la cottura aggiungere la salsetta preparata con le fragole e fare amalgamare tutto. Se lo preferite potrete aggiungere un pò di burro e mantecare, ma credetemi anche senza questa aggiunta, il piatto risulterà abbastanza saporito.
A cottura ultimata vi ritroverete a sorpresa un risotto dal bel colore rosato al quale aggiungerete dei pezzettini di fragole fresche che avrete messo da parte.
Una volta nel piatto mettete una bella fragolina per decorare et voilà! il risotto è pronto per essere gustato.
Il risultato sarà come quello della foto qui sotto, spero vi piaccia!




venerdì 16 maggio 2014

Come nel Far West

Ieri mattina la nanetta non è andata a scuola perché c'era vacanza in occasione della Festa (sconosciuta ancora  a molti, tra cui anche ad Antea) dell'Autonomia Regionale.

<<Visto che stamattina siete libere, perché non mi accompagnate a sbrigare delle commissioni? Così Antea tu puoi restare in macchina e la nanetta viene con me!>>
<<Mpff...>>
<<Dove andiamo papi?>>
<<Dobbiamo andare in banca, poi da un cliente e poi mi lasciate in ufficio>>
<<Ma Mister Big credi sia una buona idea portarti la nanetta in banca? E se succede una rapina e vi sequestrano?>>
<<La solita esagerata, mica siamo nel Far West!>>

Dopo mezz'ora di attesa in macchina sotto il sole...

<< Non puoi capire che cosa ci è successo?>>
<< Mi devo preoccupare Mister Big?>>
<<Tu no, ma quelli in banca si!>>
<<Cioè????>>
<<Siamo entrati in banca e tua figlia esclama: "Papà è qui che dobbiamo fare la rapina?>>
<<...>>
<<Mammaaa, ma che cos'è una rapina?>>

Ecco, forse avrei dovuto essere un pò più precisa... E comunque da oggi niente Dalton!!!

mercoledì 7 maggio 2014

La scelta giusta




Tempo fa, avevo trovato questa immagine su Pinterest e l'ho salvata sul PC in attesa di utilizzarla al momento giusto, un pò come si fa quando si mette qualcosa da parte in un cassetto.
Evidentemente questo momento è arrivato.
Oggi che ho preso una decisione importante riguardo al mio futuro lavorativo mi pare perfetta.
Ognuno di noi dovrebbe essere libero di potere scegliere quello che è più giusto per se stesso. Questa cosa però, purtroppo, non sempre è possibile...
In questi giorni io l'ho fatto. Ci sono riuscita a mettere  prima me stessa e le mie priorità davanti a tutto il resto senza farmi condizionare da nessuno.
Ed è proprio da dove ho messo un punto fermo che voglio iniziare e di sicuro qualunque cosa succederà sarà comunque un nuovo inizio. 

sabato 3 maggio 2014

Il più crudele dei giorni

So già che mi mancherai.
E mi mancherà il tuo sorriso spontaneo, le tue cravatte psichedeliche e il tuo "buongiorno" così solare e fiducioso che, qualunque cosa potesse accadere in quella giornata, ti metteva comunque di buonumore.
Ciao Stefano...