mercoledì 31 dicembre 2014

Goodbye 2014

Goodbye 2014...
Sei stato un anno in parte doloroso ma anche pieno di bellissime sorprese e soprattutto di cambiamenti positivi che hanno stravolto la mia vita ma che per la prima ho accettato senza pensarci due volte...e ho fatto decisamente bene!
Stamattina poi ci hai fatto un bel regalo: svegliarsi e trovare i tetti, le macchine e le strade imbiancate di neve è stata un'emozione grandissima!
In 40 anni non era mai successo di avere la neve in città e io e la nanetta siamo state tutta la mattinata incollate con il naso alla finestra, ipnotizzate dai fiocchi che cadevano lentamente formando un manto candido ovunque cadessero.
 

E tu 2015 che cosa mi riserverai?
Di sicuro una cosa meravigliosa a breve succederà ed io sono pronta a viverla con tutto l'amore e la gioia che si possa provare e forse anche di più!



Che sia un 2015 sereno per tutti quanti...Buon Anno!











mercoledì 17 dicembre 2014

Tutta colpa degli ormoni

In questi giorni si respira aria natalizia ovunque: nelle luci per le strade, nei festoni, nelle case addobbate a festa.
Io invece mi sento irrequieta e nervosa. Apatica e malinconica.
Vorrei fare mille cose e invece non inizio niente...
E questo non è da me. Non mi riconosco proprio in questi giorni.
Che sia colpa degli ormoni sballati dalla gravidanza? O un'anticipazione dell'ansia di partorire, visto che ormai manca poco?
Oppure entrambe le cose.

Per fortuna ci sono loro a distrarmi: Mr. Big, la nanetta e la microinquilina che scalpita perchè non vuole più stare chiusa dentro la mia pancia.
La mia isoletta felice: la mia famiglia.


mercoledì 3 dicembre 2014

Tiger... Mania!

Ok lo confesso... Non ho resistito alla voglia di entrarci e acquistare qualcosa.
Ma intanto è così se scopri Tiger Store, catena di negozi di origine danese, da poco arrivato in Sicilia e soprattutto...  a Palermo!
E così la Tiger mania ha preso anche me che mi sono follemente innamorata di questo negozio nel quale mi sono sentita esattamente come Alice nel paese delle meraviglie!
Del resto qui e solo qui puoi trovare tanti piccoli oggetti originali e divertenti in grado di metterti di buon umore già semplicemente guardandoli. Un'ampia scelta di articoli potremmo dire d'ispirazione kawaii dalle forme più svariate e super colorati di cancelleria, per bambini, feste, fai da te, arredo casa, cucina e anche per la cura personale.
E poi sono anche low cost, cosa che non guasta considerando che per ora, visti i tempi non proprio floridi economicamente e avvicinandosi il Natale, siamo tutti alla ricerca di pensierini da regalare cercando di non appensantire le nostre tasche.

Se anche voi siete incuriositi e volete farvi conquistare da una teglia rossa a forma di cuore, da gomme a funghetto, da coloratissime penne baffute, post it giallo limone a forma di casetta, lampadine tascabili a forma di panda o deliziose decorazioni natalizie, potete curiosare tra questi link:


Sito QUI

Pagina facebook: QUI

Tiger Natale: QUI

Se invece proprio non potete aspettare e volete visitare lo store aperto recentemente a Palermo, lo trovate QUI.


Ed ecco i miei primi acquisti!!!!







Buona giornata a tutti!

mercoledì 26 novembre 2014

Luoghi comuni

Ma non si dice sempre che le donne incinte devono vivere la gravidanza in un clima rilassante e senza stress, facendosi coccolare e non affaticarsi?
Boh!?! Mi sa che anche questo è diventato un luogo comune, almeno per me, che in quest'ultimo periodo, nonostante il peso e le pressioni della microinquilina, mi sento come un vulcano in piena eruzione, una trottola che gira senza sosta divisa tra mille incombenze familiari e di lavoro!
Ieri sera, per esempio, dopo il laboratorio creativo di SoKult la mia associazione, sono tornata a casa a pezzi...
Ma come faccio a fermarmi? Del resto, da un lato cerco di portarmi avanti il lavoro e programmare eventi e attività future dell'associazione in considerazione del fatto che poi quando nascerà la piccola dovrò assentarmi per un pò.
Dall'altro lato c'è che devo pensare alla nanetta, che adesso, con il passaggio dall'asilo alla scuola elementare, ha particolarmente bisogno di essere seguita da me, a Mr. Big stressato dal lavoro e poi a tutto il resto: la casa che ormai somiglia sempre di più ad un campo di battaglia, la spesa da fare, i nonni "viaggiatori".... Aiutoooo!!!!


Di positivo c'è che da due notti l'insonnia e il reflusso gastrico mi hanno dato un po' di tregua. Quanto meno ho potuto riposare e stamattina mi sono svegliata con un viso rilassato come non mi succedeva da mesi!
Intanto oggi sono a casa e ne approfitto per mettere un po' in ordine ma mi sono ripromessa di non strafare... Vedremo!


Che sia una buona giornata per tutti!



domenica 23 novembre 2014

7 mesi di te

Mi rendo conto che nel blog non ho scritto molto di questa gravidanza vissuta in maniera più intima e abbastanza soft rispetto a quella della nanetta.
E insomma, si tutto procede bene e settimana dopo settimana siamo arrivate al settimo mese quello in cui si fanno i programmi, si comprano le cosine per lei e ci si comincia ad organizzare e a "preparare" -anche psicologicamente lo ammetto! - all'arrivo di questa nuova creaturina che all'incirca tra due mesi e mezzo farà parte totalmente della nostra vita.
Sono sette mesi di me che da quando sono rimasta incinta  ho fatto dell'insonnia la mia migliore amica quasi a dispetto di chi dice che in gravidanza si dorme di più, convivo con il reflusso gastrico e inizio a sentirmi una balenottera arenata in perenne crisi da abbigliamento a causa dei vestiti che mi stanno sempre più stretti ... Ma soprattutto sono sette mesi di lei che piano piano e quasi in punta di piedi ha preso forma dentro di me e adesso con i suoi vivaci movimenti, le sue manine e i suoi piedini sempre più pressanti e il suo sussultare nel sentire le nostre voci sembra volere affermare la sua persona quasi a voler dire "Hei voi la fuori, badate bene che ci sono anch'io e tra poco sarò lì insieme a voi a fare baldoria!".

E noi siamo qui piccolina ad aspettarti e non vediamo l'ora di vederti per poterti accarezzare e annusare il tuo profumo di talco che ci farà innamorare perdutamente di te.

sabato 1 novembre 2014

Impressioni di Ottobre... Go way!

Di Settembre non ho scritto niente...o almeno nessuna foto scattata in un mese un po' monotono dove l'unica cosa che ho fatto di interessante è stata la ri-organizzazione dei miei tempi.
Ma a Ottobre tutto è ripreso...
A dispetto delle giornate sempre più corte e meno luminose ho fatto mille cose: prima tra tutte ho ripreso il lavoro a pieno ritmo ed organizzato laboratori creativi che mi hanno portato nuove e stimolanti collaborazioni.
La microinquilina (siamo alla fine del sesto mese!) si diverte nella sua pancia-dimora facendo capriole facendomi sentire sempre più forte la sua presenza.

Fotine poche...ma il tempo per poterle fare è sempre più ridotto!













martedì 28 ottobre 2014

Tutto può cambiare



All'inizio credevo di non farcela, già mi vedevo vittima dei sensi di colpa: una madre snaturata ed egoista che abbandona a casa soli un padre e una figlia seienne per andare al cinema con la sua migliore amica..Inconcepibile!
E invece è successo davvero e devo ammetterlo non è stato poi così devastante, anzi questa mia trasgressiva evasione dalle pareti familiari mi ci voleva proprio!
Dopo non so quanto tempo mi sono concessa una serata tutta per me con Florindina, la mia best friend di sempre, e siamo andate al cinema per vedere "Tutto può cambiare" con Keira Knithley e Mark Ruffalo un film troppo carino che consiglio di vedere a chi come me ama il genere Commedia.
La storia è quella di lei, Gretta (si, proprio con due T) cantautrice per passione, che dopo avere accompagnato il fidanzato Dave (Adam Levine, ma si quello dei Maroon 5!) cantante di successo, a New York per il lancio del suo disco,viene lasciata perché la fama e nuovi incontri lo hanno "cambiato"...E di lui, Dan, che da sette anni non trova più talenti da proporre alla casa discografica in cui lavora e che per questo viene licenziato trovandosi di botto senza lavoro, famiglia e speranze.
Si incontrano per caso in un locale dove lei si esibisce ed è subito magia...
Ma non d'amore, perché sarebbe stato troppo scontato, ma musicale. Perché lei è davvero un talento da fare scoprire e lui, ascoltandola, inizia a sentire una musica che va oltre ciò che ascoltano i clienti annoiati del locale e da li iniziano una collaborazione che li porterà a produrre un vero e proprio album trasformando New York, le sue strade, i suoi parchi, le terrazze dei suoi grattacieli, in un vero e proprio studio di registrazione.
Non vi racconto il finale, peraltro a sorpresa e non banale, ma vi posso dire che questo è uno di quei film che ti coinvolgono così tanto da farti dispiacere quando ai titoli di coda ti accendono di botto le luci e tu realizzi che è finito e devi andare via. Un po' come accade con i libri in cui ti sei tanto affezionata ai protagonisti che quasi quasi vorresti che la fine non arrivi mai. Proprio bello e autentico soprattutto.
Un film che ti trasmette vibrazioni musicali grazie a una bella colonna sonora scritta da Adam Levine e interpretata da una brava Keira Knightley (canta lei!!!), che ti fa scoprire una New York insolita più genuina e lontana da luci della ribalta e lustrini e che ti lascia un messaggio positivo verso la vita che alla fine ti stupisce sempre quando meno te l'aspetti.





Per la cronaca.
Dai racconti del rientro a casa post - cinema, a quanto pare il padre e la figlia seienne abbandonati si sono divertiti un sacco insieme. Hanno guardato prima Frozen e poi Rapunzel, mangiato patatine e biscotti, fatto le parti di Olaf e Pascal lui e di Anna - Elsa - Rapunzel lei e non hanno sentito per niente la mancanza della madre egoista e snaturata.



martedì 21 ottobre 2014

Le affinità elettive

Diciamocelo pure, è finito il tempo in cui per calcolare le affinità elettive con una persona che ci piaceva cercavamo siti contenenti sondaggi e calcoli percentuali in cui bastava inserire le date di nascita o i segni zodiacali rispettivamente nostro e dell'aspirante partner per capire se quella indicata era la persona giusta per noi.
Oggi le cose sono cambiate e, credetemi, fare un semplice calcolo probabilistico o controllare se i nostri segni zodiacali sono compatibili non bastano più per farci capire che l'uomo che abbiamo incontrato è davvero quello dei nostri sogni, il nostro Principe Azzurro.
Bisogna andare ben oltre...Soprattutto se la percentuale è così alta da farti decidere di andare a convivere o sposare quella persona!
Già perché la convivenza è frutto di contrattazione e collaborazione reciproca. E' una costante ricerca di un equilibrio di coppia che non vuol dire assolutamente rinuncia dei propri interessi o dei propri spazi ma condivisione degli stessi  dando comunque sfogo alle proprie naturali inclinazioni... Soprattutto se si tratta di faccende domestiche e gestione della casa e della famiglia!
Ed è giusto nel momento in cui questa idea balena nella vostra mente che dovete essere brave. Perché stare bene con una persona non vuol dire solo baci baci, messaggi su whatsApp da curva glicemica impennata e continui "Mi ami? Ma quanto mi ami?"
 Dovete accertarvi che il vostro aspirante partner non sia il classico furbetto che si sottrae a un'equa ripartizione dei compiti e dei lavori di casa. Del resto, anche questa è una dimostrazione di amore e rispetto nei vostri confronti!

Io e Mr. Big, per esempio, dopo qualche anno di rodaggio, possiamo dire di avere raggiunto un certo equilibrio e di avere capito quelle che sono le nostre inclinazioni domestiche.
Per farvi un'idea della nostra affinità di coppia ho stilato un elenco delle cose che amiamo e non amiamo fare.

Io amo caricare la lavastoviglie, selezionare la biancheria da lavare, fare i piatti e cucinare.
Non sopporto invece stirare le camicie, sparecchiare la tavola e spazzare le briciole, posare i panni stirati, fare il cambio di stagione negli armadi.

Lui ama friggere le melenzane e questo lo fa sentire divino, stirarsi le camice (veramente non so se lo ama proprio... ma le stira meglio di me!), svuotare la lavastoviglie e posare tutto secondo un ordine perfetto, fare addormentare la nanetta.
Non sopporta invece stendere la biancheria, fare i piatti, sparecchiare, sistemare i copridivani nel salotto.

<<Amore se io scendo a comprare il pane tu mi appendi le tende Ikea? Sai quelle comprate tre anni fa e "dimenticate" in un angolo della cucina?>>
<<Certo, ci penserò domani...>>
<<•••>>

  








sabato 4 ottobre 2014

Caserecce al profumo di mare

Il sabato è il giorno della settimana che vivo con più calma.
Regola fondamentale: allentare lo stress e soprattutto niente corse, almeno per il week end.
Per cui tutto viene vissuto in maniera soft, senza premura alcuna e con molta leggerezza.
Ed è stato proprio questo sentirmi così leggera e rilassata oggi a non farmi arrivare quasi all'ora di pranzo con il panico da Oddiomaoggichecosasimangia? e così aprendo il frigo mi sono accorta che avevo gli ingredienti giusti per "improvvisare" una ricetta semplice, velocissima e soprattutto gustosa che ho voluto chiamare "Caserecce al profumo di mare".

Ecco cosa serve:
  • filetto di pesce persico 
  • pomodorini datterini
  • prezzemolo
  • aglio
  • olio
  • sale
  • peperoncino
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • caserecce





Preparazione:

Iniziate tagliando a pezzetti il pesce. Se è surgelato, come quello che ho utilizzato io, vi conviene metterlo almeno un'ora prima fuori dal freezer per farlo scongelare in questo modo eliminerete l'acqua in eccesso e il pesce riprenderà il suo sapore.
Fate rosolare l'aglio e aggiungete il prezzemolo tagliato finissimo.
Aggiungete i pezzettini di pesce persico e girateli un minuto per farli cuocere e quindi i pomodorini e continuate la cottura giusto per fare amalgamare il tutto.
A questo punto mettete mezzo bicchiere di vino bianco e sfumate il tutto. Se è necessario, aggiungete un altro pò di vino, così eviterete che il sughetto venga troppo asciutto.
Infine aggiustate di sale, aggiungete un pò di peperoncino e il primo step è fatto!
Nel frattempo, portate a cottura le caserecce e appena pronte scolatele e fatele saltare in padella con il condimento che avete preparato.
Servite decorando il piatto con un ciuffetto di prezzemolo.






Bon appetit!!!!

martedì 23 settembre 2014

Aspirante mamma perfetta a rapporto!

Ce la posso fare...Coraggio, in fondo, se riescono le altre posso riuscirci anch'io.

Un impegno è un impegno e non si può non mantenere.
E così da una settimana a questa parte facendo training autogeno su me stessa mi ripeto ogni mattina questa frase come se fosse un mantra per amore della nanetta che ha iniziato la prima elementare e deve arrivare puntualissima a scuola.
Insomma è finita la pacchia.
Niente più mezz'ora in assoluto silenzio e intimità con me e me medesima in bagno a leggere  libri o riviste
Niente contemplazione assonnata del cielo mattutino
Niente più coccole a letto prima e dopo avere dato il latte alla nanetta
Niente più contemplazione estatica dell'armadio in attesa di un'apparizione mistica che mi suggerisca cosa indossare
Niente più stare 10 minuti davanti allo specchio per dare un ultimo saluto alla mia immagine riflessa,ancora  trasognante e ignara di quello che le aspetta, prima di iniziare una giornata piena di impegni...

E si, miei cari, adesso la faccenda è diventata seria basta ritardi, basta dimenticanze di acqua, fazzoletti e tovaglietta per la merenda!
In poche parole: mi sono dovuta organizzare e grazie al consiglio che mi diede tempo fa la mia amica Tizilux, mamma delle mamme,  perfetta perfettissima ed esempio da imitare, mi sono fatta una scaletta delle azioni e degli orari e - udite udite! - ha funzionato!
Del resto, quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!

Ecco dunque come mi sono organizzata:

REGOLA N. 1: Addio riposino pomeridiano. Stanca o non stanca, ho smesso di tormentare la nanetta per farla dormire a tutti i costi.

SERA
Ore 19,30 cena per la nanetta
Ore 21 bagnetto o doccia e dentini lavati, così l'indomani è quasi pronta!
Ore 21,15 favola e coccole della buonanotte
Ore 21,30 Sogni d'oro
Ore 21,45 Sistemazione zaino

MATTINA
Ore 6,30 Sveglia per me
Ore 6,40 Latte nel microonde e preparazione merenda
Ore 6,50 Mi lavo e indosso qualcosa di decente, correttore e un filo di rimmel...almeno!
Ore 7,00 Latte alla nanetta, pipì e vestizione. Il tutto mentre si lamenta per essere stata disturbata
Ore 7,25-7,30 Usciamo da casa.
Ore 7,45 Arriviamo a scuola!
Ore 8,00 Baci e abbracci e buona giornata Amore!


Buona giornata mamme imperfette e tranquille che alla fine si arriva a tutto! 


sabato 20 settembre 2014

Felicità... ta tà l'accento sulla a!



Non ricordo dove, né chi fosse l’autore, ma tempo fa lessi una frase che mi colpì molto e che ogni tanto Paf! sbuca fuori da qualche angolo della memoria a fare compagnia ai miei pensieri:
 "La felicità è nelle cose la gioia è in noi”
Ma è davvero così difficile essere felici? E questa felicità è necessariamente legata all’esistenza di qualcosa o qualcuno nella nostra vita?
Il fatto è che a volte siamo noi stessi a farci mille paranoie e a complicarci la vita con inutili pensieri dimenticando quello che ci fa stare bene realmente. La felicità secondo me non ha bisogno di grandi cose, ma vive di cose semplici e piccoli gesti spontanei e naturali che alleggeriscono la nostra anima e rallegrano il nostro cuore.
Non a caso, giusto stamattina ho deciso di pensare solo alle cose che mi rendono felice e di tenere fuori tutto il resto. E sapete, è venuta fuori una lista davvero interessante di pensieri felici:

1. Intanto oggi è venerdì. Ma non un venerdì qualsiasi, eh no! E’ il primo dal rientro al lavoro e dall’inizio della scuola della nanetta, il preludio di un fine settimana in cui potremmo stare insieme, giocare e dormire un po’ di più la mattina
 2. Questa settimana sono riuscita ad organizzarmi come non mai, tanto da sentirmi come Wonder Woman!
3. Guardare la nanetta mentre dorme e continuare dopo sei anni ad avere l’impulso di fotografarla per “raccogliere” quella tenerezza e serenità che mi trasmette
4. La mia pancia piccola e tonda
5. I fichi d'india raccolti da papà, così dolci e gustosi che perfino la micro-inquilina della mia pancia credo gradisca queste prelibatezze di infinita dolcezza!
6. Arrivare in super orario a scuola… Io che ho sempre portato la nanetta in puntuale ritardo all’asilo!
7. Sentire i leggeri movimenti della micro-inquilina che abita dentro la mia pancia soprattutto quando sente le voci di noi tre
8. Il sorriso illuminante di Mr. Big
9. Avere dopo tempo la cesta della biancheria da stirare vuota!
10. Il mio mare con le sue infinite sfumature di azzurre e il suo profumo intenso. “Incontrarlo” per caso mentre sono in macchina e sto tornando verso casa. Emozionarmi nel guardarlo come se fosse un innamorato lontano e perduto ritrovato dopo tanto tempo.

Ovviamente questi sono solo alcuni dei miei pensieri felici… E i vostri quali sono? Provate anche voi a fare una vostra lista personale. Credetemi, funziona davvero e fa sentire bene!Se poi non vi sentite ispirati potete sempre ascoltare “Felicita ta ta” di Raffaella Carrà e sono sicura che di sicuro un sorriso ve lo strapperà!
Tanti sorrisi a tutti!



domenica 31 agosto 2014

Impressioni di Agosto

Più che "Impressioni di Agosto" questo post avrebbe dovuto avere come titolo "50 sfumature di blu"...
Come quelle del mare che durante questo mese mi ha accompagnata durante le vacanze cullandomi e facendomi sentire amata e in armonia con tutto e tutti.
Come quelle del cielo che ha vegliato su di me e la mia famiglia trasmettendoci serenità e voglia di sorridere e di stare insieme.
Come quelle delle maioliche ericine, simbolo di continuità, che dopo anni ed anni sono ancora lì con i loro colori brillanti e le loro geometrie perfette a testimoniare la l'esistenza di un tempo che c'è stato, di un presente che stiamo vivendo e di un futuro che aspettiamo di vivere...pieni di belle speranze.
                         























                                       

giovedì 28 agosto 2014

Waiting in vain

Nonostante sia difficile ammetterlo, la verità è che possiamo dimostrare di essere forti e coraggiosi in tante circostanze... Ma quando si tratta del cuore si è sempre vulnerabili e per quanto dentro di noi siano chiare tutte le risposte, nonostante le aspettative mancate e le inutili attese, ci ritroveremo sempre, una qualunque notte di agosto, con il naso in su a scrutare il cielo alla ricerca di una stella cadente alla quale affidare i nostri desideri.


"Please God Save My Heart".


martedì 19 agosto 2014

Festa a tema di Biancaneve per la nanetta

Per il sesto compleanno della nanetta mi sono "liberamente" ispirata alla Principessa Biancaneve.
Per la verità era da tempo che ci pensavo, ma come sempre mi sono ritrovata a preparare tutto negli ultimi giorni e molte delle idee che avrei voluto realizzare purtroppo non sono riuscita a realizzarle. Mea culpa!
Ciò nonostante devo dire che alla fine è venuta fuori una festa molto giocosa e piena di colori dove i bambini (pochini quest'anno, ma il periodo si sa è quello che è e molti erano fuori in vacanza) si sono divertiti tanto e soprattutto lamia piccola era felice e questo è quello che per me conta di più.
Qui di seguito alcuni scatti fatti durante la festa.

Gli addobbi...





















        








I giochi...



                                                              






                                      


I piccoli protagonisti...














La torta...


 E per concludere la serata... Le lanterne!!!!